Esercizi ginnastica oculare

Tutti dovremmo prenderci cura del nostro corpo e sono tanti quelli che vanno alla ricerca di esercizi specifici per ogni singolo muscolo, ma solo in pochi sanno che esiste una ginnastica rivolta ai nostri occhi, conosciuta come ginnastica oculare.

Gli occhi rientrano fra gli organi più importanti del nostro corpo e ogni giorno sono sottoposti ad un notevole stress. Grazie alla ginnastica oculare e agli specifici esercizi ginnastica oculare, è possibile rilassare i muscoli extraoculari e correggere alcuni difetti della vista.

E’ errato pensare che una vista debole non sia migliorabile, perché con un esercizio costante e mirato è possibile ottenere risultati significativi.

Ai sei muscoli extraoculari è affidato il compito di permettere i movimenti oculari, al fine di seguire le immagini per ottenere una corretta visione tridimensionale del mondo che ci circonda. Molto spesso questi muscoli non possono vantare uno stato di allenamento sufficiente, poiché ricorriamo poche volte alle posizioni estreme dell’occhio, sfruttando piuttosto la rotazione della testa.

La ginnastica oculare è molto efficace anche come riabilitazione post operatoria e in caso di uno scorretto funzionamento della muscolatura dell’occhio.

La pratica della ginnastica oculare è consigliata a tutti e sono tanti i benefici che si potranno ottenere eseguendo gli esercizi ginnastica oculare:

  • Correggere le insufficienze visive o compensarle
  • Mantenere gli occhi in allenamento per preservare una buona vista e per prevenire l’insorgenza di insufficienze visive
  • Rendere tonici ed elastici i muscoli extraoculari
  • Evitare o ritardare la comparsa delle “zampe di gallina”, ovvero delle piccole rughe che si presentano intorno agli occhi

Esercizi ginnastica oculare

Vediamo i migliori esercizi ginnastica oculare, imparando quelli ideali per il rafforzamento dei muscoli dell’occhio e per la prevenzione dell’insorgenza delle rughe:

  1. Questo primo esercizio si esegue in un minuto, diviso in tre intervalli da venti secondi. E’ perfetto per rilassare gli occhi e può essere ripetuto più volte durante la giornata.

    Nei primi venti secondi sbattete velocemente le palpebre, nel secondo intervallo restate con gli occhi chiusi e durante gli ultimi venti secondi spalancate gli occhi e mantenete la posizione fino al termine dell’esercizio.

  2. Il secondo esercizio è ancora più semplice e, come il primo, aiuta a rilassare gli occhi. Per eseguirlo è sufficiente ruotare gli occhio in senso orario, cercando di fare il giro più lungo possibile.
    Ripetendolo con costanza ogni giorno, noterete presto i miglioramenti e vi accorgerete della maggiore elasticità e tonicità dei muscoli extraoculari.